Lucca da non perdere

Lucca, tra le città toscane, è senza dubbio la più caratteristica, con la bellissima cinta muraria che ne circonda e ne difende da secoli i particolari scorci e gli interessantissimi monumenti.

Il nostro tour della città inizia da una delle porte incastonate nelle mura urbane. Porta S. Pietro si trova a pochi passi dalla stazione ferroviaria ed è circondata da parcheggi dai quali è facile dare inizio a una passeggiata nel centro della città.

Da Porta S. Pietro è possibile raggiungere a piedi, in pochi minuti, piazza Napoleone e la vicina piazza del Giglio. Sulla prima, si affaccia Palazzo Ducale, oggi sede dell’amministrazione provinciale e un tempo residenza del governo della città. Sulla seconda, invece, campeggia la bella facciata del Teatro del Giglio, secentesco edificio che deve il suo attuale nome a Maria Luisa di Borbone, artefice della sua ultima ricostruzione.

Una breve visita al Palazzo Ducale è per così dire d’obbligo, così come imperdibili sono la chiesa di S. Romano, oggi un auditorium, e l’interessante e unico Museo del fumetto, che ogni anno attira curiosi e appassionati, soprattutto in occasione di Lucca Comics&Games. È possibile raggiungere entrambi attraversando il cortile di Palazzo Ducale, utilizzando un piccolo passaggio, fuori dal quale si staglia, inconfondibile, S. Romano.

Tornando in piazza Napoleone, è possibile proseguire il nostro tour verso piazza S. Martino, sulla quale si affaccia la cattedrale, S. Martino appunto, la cui origine risalirebbe addirittura al 500 d.C. A poca distanza da piazza S. Martino, le pittoresche stradine che caratterizzano il quartiere medievale, la cui architettura originaria è ancora ben visibile, con strette bifore e trifore che si aprono sulle facciate in mattoncini rossi. Ammirando quei bellissimi edifici, è facile arrivare in piazza S. Michele, dominata dalla chiesa di S. Michele in Foro, con le sue colonne una diversa dall’altra e l’inconfondibile stile frutto dell’incontro tra gotico e romanico pisano. Dopo una veloce visita a S. Michele, il visitatore può fare un’esperienza diversa: una passeggiata e, perché no, un po’ di shopping, lungo la strada che è anche il “salotto buono” di Lucca: via Fillungo, sulla quale si trovano negozi, ristoranti, caffè e, naturalmente, palazzi e monumenti: dalla Torre delle Ore, all’imperdibile piazza Anfiteatro, ammirando la basilica di S. Frediano e la medievale porta dei Borghi, con porta S. Gervasio e Protasio ultima testimonianza della seconda cinta muraria lucchese. Da non perdere, la vicina Torre Guinigi, sulla cima dei quali si trovano i quattro lecci che l’hanno resa famosa in tutto il mondo.

E se si volessero ammirare tutte queste bellezze e altri scorci meravigliosi sulla città, basta raggiungere le mura urbane e, in una rilassante passeggiata all’ombra di alberi secolari, abbracciare con lo sguardo tutta Lucca, i monumenti appena visitati e altri che, proprio dalle mura, si svelano allo sguardo attento del visitatore: dal Palazzo Pfanner all’Orto Botanico, a porta Elisa. 

 

Altro in questa categoria: « Via San Giorgio Orto Botanico »