• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • via del Giardino Botanico, 14 - 55100 Lucca
  • 0583 48785

L'orto botanico di Lucca, realizzato per volere di Maria Luisa di Borbone nel 1820, è incastonato tra il bastione di San Regolo, gli orti del convento di San Micheletto e i giardini dei palazzi costruiti per la corte di Elisa Baciocchi. Si estende su una superficie di circa due ettari e offre un’importante e suggestiva collezione di piante e fiori rari.

Divenuto proprietà del Comune di Lucca nel 1920, l'orto si è sviluppato nel tempo come “museo laboratorio” ed è stato arricchito seguendo precisi canoni scientifici ed estetici.

Tra le piante principali, da ricordare il maestoso Cedro del Libano, piantato nel 1822, che ha oggi una circonferenza di cinque metri, il Cipresso calvo, specie originaria delle paludi della Florida, e le sequoie.

Da non perdere la collezione di rododendri e camelie.

Interessanti anche gli elementi di arredo: dalla sfinge alla zucca in terracotta utilizzate per ornare la vasca adibita alla coltivazione delle piante acquatiche, passando per i grandi medaglioni in ceramica sui quali sono rappresentati importanti avvenimenti riguardanti l'orto botanico stesso. Il cancello con pilastri decorati da foglie di alloro in rilievo e sormontati da due leoni è attribuito all’architetto e ingegnere lucchese Lorenzo Nottolini (1787-1851).

ORARI DI APERTURA:

Lunedì - Venerdì 11 - 13

Martedì e Giovedì anche 15 – 17

INGRESSO:

Ingresso normale: € 3

Ingresso ridotto: € 2

Visite guidate su prenotazione: € 50,00 (per gruppi fino a 25 persone)