Chiesa di San Paolino e Donato

La chiesa di S. Paolino e S. Donato, situata nell'omonima via, è dedicata al primo vescovo è patrono di Lucca, San Paolino, e al secondo vescovo della città, San Donato. È comunemente conosciuta come chiesa di S. Paolino ed è l’unico esempio, a Lucca, di chiesa rinascimentale.

La sua costruzione, nell'area dove un tempo sorgeva una chiesa paleocristiana in cui venne ritrovata la salma del santo patrono, iniziò nel 1522 e terminò nel 1536, sotto la direzione di Baccio da Montelupo (1469-1523).

La pianta dell’edificio è a croce latina. La facciata è in marmo e adornata, ai lati del portale, dalle grandi statue di S. Paolino e di S. Donato. All’interno, conserva molteplici opere d'arte e affreschi di grande rilievo artistico: vicino all'ingresso principale, per esempio, si notano due acquasantiere in marmo di Matteo Civitali, mentre sopra l’altare si trova la Predicazione di S. Paolino ed il Santo che Battezza, opera di Stefano Cassiani detto Certosino, del XVI secolo.

La chiesa, in una delle cappelle, ospita l’antichissimo sarcofago che contiene il corpo integro di San Paolino.